Qualche mese fa ho approfittato di un paio di giorni di ferie per andare a trovare un mio carissimo amico in esilio per lavoro tra la Toscana e la Liguria ;).
Avremmo dovuto trascorrere il tempo a visitare le 5 Terre ma il maltempo ha avuto la meglio e siamo stati costretti a 2 giorni di clausura. Quale migliore occasione per dedicarsi alla cucina e creare qualche ricetta a 4 mani.
Abbiamo così realizzato due primi piatti che prendono ispirazione dalla sua terra – la Sicilia – con un tocco di fantasia e rivisitazione. Partiamo con il primo :).

Ingredienti:

  • Spaghetti di farro
  • Pesce spada e tonno freschi
  • Uvetta
  • Pomodorini ciliegino
  • Melanzane
  • Mandorle
  • Granella di pistacchio
  • Acciughe
  • Aglio
  • Olio evo e sale
  • Basilico rigorosamente fresco

Tempo stimato: 35 minuti.
Iniziamo la preparazione del piatto tagliando a cubetti tonno e pesce spada, che mettiamo a rosolare in padella con olio, acciughe ed aglio. Saliamo a piacimento. Mettiamo in ammollo l’uvetta. Nel frattempo tagliamo a cubetti anche le melanzane e le friggiamo in padella con olio evo. Inutile dire che abbiamo avuto una discussione sul quantitativo di olio da utilizzare…alla fine – in quanto siciliano – ha avuto la meglio :). Saliamo al termine della frittura e adagiamo su fogli di carta assorbente. Parallelamente, una volta rosolati i cubetti di pesce, aggiungiamo al sugo i pomodorini tagliati a spicchi, l’uvetta e le mandorle tritate grossolanamente.
Mettiamo a bollire acqua salata e cuciniamo gli spaghetti al dente. Durante la cottura della pasta aggiungiamo acqua di cottura al sugo di pesce. Scoliamo la pasta e la saltiamo in padella con il sugo, aggiungendo le melanzane precedentemente fritte. Aggiungiamo anche il basilico fresco. Impiattiamo e decoriamo con granella di pistacchio.

Facebooktwitterpinterest

Written by Eli Z

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *